Gnocchi di patate

Gli gnocchi sono un piatto tipico della cucina italiana. Sono saporiti e abbastanza semplici da preparare. Forniscono un discreto apporto calorico (dipende, naturalmente, molto anche dal condimento) e possono anche essere considerati un piatto unico se accompagnati, ad esempio, ad un ragù di carne.

La doppia cottura alla quale vengono sottoposte le patate riduce notevolmente l’indice glicemico degli gnocchi, per cui sono indicati anche per chi ha problemi di diabete.

Ingredienti per 4 persone

  • Patate: 600 g
  • Farina: 200 g
  • Sale: 1 cucchiaino

Cuocere le patate con la buccia nella pentola a pressione. Quando sono cotte sbucciarle, tagliarle a pezzi e passarle nello schiacciapatate. Lasciarle raffreddare in modo che perdano l’umidità. Quindi mettere il passato sul piano di lavoro, aggiungere il sale e 2/3 della farina. Impastare velocemente e, se il composto risulta troppo morbido, aggiungere ancora della farina. L’impasto deve risultare morbido e liscio. Infarinare il piano di lavoro e tagliare a fette l’impasto. Prendere una fetta e rotolarla con le mani in modo da formare una specie di salsicciotto spesso circa un centimetro e mezzo e continuare così con tutte le fette di impasto che si hanno a disposizione infarinando sempre la spianatoia. Esaurito l’impasto, tagliare con un coltello i rotolini in pezzetti lunghi circa 2 o 3 centimetri. Prendere una forchetta, infarinala e passare  sui rebbi il pezzetto di impasto pigiando leggermente con il dito in modo che sullo gnocco si formino le classiche striature e si arrotoli leggermente come una piccola chiocciola. Cuocere gli gnocchi in una pentola piena di acqua salata in ebollizione. Scolarli bene con una schiumarola appena vengono a galla. Condire a piacere e servire.

Kcal totali: 1140
Kcal per porzione: 285